Io ricordo ...Raffaello Zomparelli

Io ricordo ...Raffaello Zomparelli

Io ricordo

a cura di Luigi Misuraca

25 aprile 2017

Ho appreso dalla stampa del decesso - 16 aprile c.m. - di Raffaello Zomparelli insieme al quale ho percorso un tratto del mio percorso lavorativo in B.N.L..La notizia mi ha rattristato e non poco; sono subito andato indietro nel tempo ed ho aperto alcuni cassetti della memoria. 

Anno 1978, luglio, si era in procinto dell'apertura del Centro Sportivo B.N.L. di via Marco Polo. L'Ufficio ove prestavo la mia attività lavorativa nell'ambito del Servizio del Personale, aveva predisposto tutta la parte amministrativa per la gestione dell'Impianto completato dall'Ufficio Tecnico. Allo scopo e per tempo utile fui destinato per più giorni al Centro Sportivo del Banco di Roma, sulla via Salaria, per rubare/carpire i segreti, le necessità operative per una gestione ottimale dal punto di vista operativo/amministrativo. Era tutto pronto e la scelta per la Direzione del Complesso si  indirizzò su Raffaello Zomparelli; persona squisitamente signorile, equilibrata, con pregressa esperienza in Filiale di Roma. Un vero signore d'altri tempi.

Egli Responsabile in loco e l'Ufficio di mia appartenenza in Direzione Generale, sotto la guida del Rag. Baiocchi, interfaccia per ogni necessità ed i necessari contatti con il citato Ufficio Tecnico per la parte più squisitamente inerente alla manutenzione, pur sempre attraverso Ditte che rispondevano direttamente al Direttore Zomparelli.
Ricordi tanti, ma uno in particolare lascio su questa pagina elettronica che ha il sapore della cronaca. In quel periodo estivo di preparativi per l'apertura dell'Impianto de quo, Zomparelli si era portato presso gli Uffici della D.G., al nostro fianco, per studiare, predisporre al meglio ogni fase propedeutica e poi di Gestione del Complesso. Molte relazioni e/o proposte da sottoporre ai vari Uffici che, per quanto ovvio, dovevano affrontare ogni necessità non ultima l'assunzione del personale ad hoc, con Contratto differente da quello dei Bancari e così via discorrendo.

Su una nota/relazione Zomparelli vergò un commento a lato di un periodo utilizzando penna biro con inchiostro verde. Egli non poteva sapere che il colore verde era stato scelto dall'allora Capo del Servizio del Personale, Avv. Giovanni Ninni, affinché le sue indicazioni di correzione/modifica/proposta sulle varie relazioni sul suo tavolo potessero essere subito individuate dagli estensori delle medesime per la esecuzione delle sue determinazioni/decisioni. Mal incolse Zomparelli che fu convocato in "alto" ed "istruito" perché l'episodio non si ripetesse più. Era stato il suo un atto di "lesa maestà"!

L'apertura successiva del Complesso "faraonico" di Riano, 2 agosto 1980, vide Raffaello Zomparelli destinato colà in veste di Responsabile del Centro Sportivo B.N.L. omonimo ed il sottoscritto al suo fianco nella qualità di Vice.

Lavorammo così, finalmente, fianco a fianco, senza lesinare alcuna nostra risorsa lavorativa e con il massimo impegno per far splendere il fiore all'occhiello quale era il Complesso in parola per la Banca in quel periodo.

Momenti esaltanti che ricordo tutti nitidamente, si andava perfettamente d'accordo, avevamo unito la sua pacata determinazione e preparazione professionale e la mia irruenza lavorativa, caratteriale, ma anche dovuta alla complessità della responsabilità in loco per la gestione di un Complesso Sportivo di ben 11 ettari attrezzati, con annessi e connessi, non ultimo il personale addetto e le varie Ditte di manutenzione degli Impianti e del verde oltre che delle attrezzature sportive, seppur con l'ausilio della supervisione dell'Ufficio Tecnico della Sede Centrale.

A Raffaello, ottimo organizzatore di eventi, dedico il ricordo nitido della serata dell'Inaugurazione ufficiale del Complesso, 16 novembre 1980, con i Vertici della D.G. presenti, insieme a molti Direttori di Filiale oltre le Autorità politiche del luogo ed i vari esponenti del C.C.R.S. B.N.L. di Roma, Sodalizio il quale, tramite la Direzione Sportiva in loco, era utente privilegiato per l'utilizzo degli Impianti da parte dei Soci del C.RA.L. Impianti utilizzati anche direttamente dalla Banca per le varie manifestazioni, nazionali ed internazionali, che hanno visto il loro svolgersi su quei terreni di sports, ma non solo. Serata magnifica con cena nei locali della Club House, al primo piano, poi affaccio sulla piscina olimpionica al piano sottostante e, nel quasi buio totale, una girandola di fuochi d'artificio (idea di Raffaello) a dare risalto ad un Cerimonia indelebile nelle menti di chi l'ha vissuta dal vivo.


Torna alla lista